Suq Festival 2019

21° Suq Festival 2019

Da venerdì 14 a lunedì 24 giugno a Genova Porto Antico, torna il Suq Festival Teatro del Dialogo, con un evento teatrale giovedì 27 giugno al Museo Preistorico dei Balzi Rossi di Ventimiglia. Orario: giorni feriali 16/24; domeniche e lunedì 24, 12/24.
Un Festival che intreccia teatro, musica, danza, incontri, workshop, mercato mediterraneo, cucine dal mondo e le buone pratiche dell’ambiente con EcoSuq. Ideato da Valentina Arcuri e Carla Peirolero, che ne è direttore artistico, è stato riconosciuto best practice d’Europa per il dialogo tra culture e dal 2011 ha il Patrocinio di UNESCO
Commissione Nazionale Italiana.
È stato definito “teatro multisensoriale” (cfr. ateatro.it), per questa immersione, davvero unica,  nei profumi e nei sapori delle tante cucine e botteghe artigianali, con spezie, incensi, colori. “Suq come vita, come teatro non elitario, ma per tutti” (cfr. Sipario). Leggi la selezione di articoli della rassegna stampa 2018, qui la fotogallery  completa e a questo link l’official video.

Tutti gli eventi, oltre 100, sono ad ingresso gratuito, esclusi gli spettacoli teatrali per cui è prevista, dal 2014, l’iniziativa dei “biglietti sospesi” per cittadini in difficoltà.

Il tema, i luoghi e la rassegna Teatro del Dialogo

Sede principale del Festival è Piazza delle Feste al Porto Antico, che si trasforma in un teatrale bazar dei popoli, un Suq (mercato in arabo), divenuto simbolo di un dialogo possibile tra genti, linguaggi, culture.
Una grande scenografia, firmata da Luca Antonucci, ospita 40 botteghe artigianali da altrettanti paesi, con 14 cucine diverse da assaggiare, un grande palco centrale per gli eventi, spazi per associazioni umanitarie e comunità di immigrati, buone pratiche per l’ambiente e soprattutto un ricchissimo programma artistico, a cominciare dagli 8 spettacoli della rassegna Teatro del Dialogo, realizzati in spazi scenici di grande fascino: Chiesa di San Pietro in Banchi, Isola delle Chiatte, Auditorium Acquario a Genova e Museo Preistorico Balzi Rossi a Ventimiglia.

Qui titoli e protagonisti della rassegna teatrale
Pieghevole scaricabile a questo link

Musica, incontri, danza

Al Festival un calendario musicale internazionale con una iniziativa speciale per il Mozambico, importanti presenze femminili, e l’omaggio a due isole vicine, Sardegna e Corsica. Dalla Sardegna arriva Franca Masu, (il 15), con il suo canto che intreccia sfumature jazz, sonorità mediterraneo, fado e tango; il viaggio musicale tra Corsica e Liguria è il cuore di Animantiga, ultimo lavoro artistico di Roberta Alloisio, indimenticata collega e amica del Suq, realizzato insieme a Stephane Casalta e presentato il 21. Eccezionali e imperdibili arrivi: Chilla, giovanissima rapper segnalata tra i principali nomi del rap francese, (il 16) e, dall’India, le Mandolin Sisters, all’anagrafe le sorelle Sreeusha e Sireesha, virtuose del mandolino, acclamate in tutto il mondo (il 22). Il concerto inaugurale, il 14, è con Jo Choneca, artista originario del Mozambico, per ritornare sulla tragedia che ha colpito quel paese e rilanciare la raccolta fondi della Comunità di Sant’Egidio.

Tra gli incontri, grandi temi e grandi protagonisti con in primo piano le presenze di Aboubakar Soumahoro (il 23) con il libro “Umanità in rivolta” e di Evelina Santangelo con “Da un altro mondo”, di cui parlerà con Paola Caridi e Sabina Minardi (il 22); di Marco Revelli, in ricordo del padre Nuto nel centenario dalla nascita, e per presentare insieme a Gian Luca Favetto, i loro ultimi libri, rispettivamente “La politica senza politica” e “Si chiama Andrea” (il 16). Intorno al teatro, due occasioni importanti: Oliviero Ponte di Pino dialoga con Carlotta Sami , portavoce UNHCR, su Teatro e migrazioni: buone pratiche che servono (il 16) ; Andrea Porcheddu con il drammaturgo tedesco Kevin Rittberger su Drammaturgia europea e migrazioni (il 17).

Per la danza, appuntamento con la performance Dance Me all’Isola delle Chiatte il 24, mentre tutti i giorni alle ore 17 lezioni e dimostrazioni di danze popolari tradizionali di vari paesi (Ucraina, Georgia, Senegal, Nigeria, Grecia ), o swing come Lindy Hop

A breve sul sito tutti gli altri appuntamenti

Premio Agorà VIII Edizione

Il Premio istituito dal Suq insieme al programma Med 21 presieduto da Mohamed Nadir Aziza , verrà assegnato a Gilberto Salmoni, sopravvissuto alla Shoah, internato nel campo di concentramento di Buchenwald, presidente di ANED Genova e a Honorine Mujyambere, sopravvissuta al genocidio del Ruanda, presidente di Ibuka Italia. Nel 25° anniversario del genocidio dei Tutsi del Ruanda, e nel momento in cui sembrano crescere razzismo e antisemitismo, un modo per riconoscere l’impegno di due persone che sono testimoni attivi nella promozione della memoria per la cultura del dialogo. Il Premio consiste in un’opera del maestro Emanuele Luzzati .
Qui le personalità premiate nelle scorse edizioni.

Laboratori e workshop, la Tenda dei libri, l’Eco Suq

Ogni giorno il Festival si apre con attività educative, il Suq dei bambini, dedicate ai temi della conoscenza delle culture attraverso racconti, costruzione di oggetti etnici, laboratori musicali e di danza. Ma sono tanti i workshop per tutte le età, alcuni dedicati alle buone pratiche per l’ambiente, di cui il Festival è da anni promotore con la rassegna EcoSuq, insieme a eco – partner sensibili, e con il patrocinio del Ministero per l’Ambiente.
In tema di laboratori, il 21 va in scena lo spettacolo Viva Brecht, risultato del laboratorio teatrale annuale del Suq, a cura di Enrico Campanati. Tra le novità un workshop di movimento danza terapia Corpi Isola, il 22, in orario mattutino.
All’ingresso del Suq, la Tenda dei libri: una tenda marocchina allestita con tappeti e tavolini per consultare libri, dare vita a scritture collettive, ascoltare letture ad alta voce, sorseggiare un caffè. In collaborazione con la casa editrice Pentagora, Eco negozio La Formica, Libri Finti Clandestini, Pica.

Cucine e Showcooking

Per conoscere meglio la cultura del cibo, oltre alle 14 cucine diverse da assaggiare( araba, del Nord Europa, eritrea, giordana, indiana, marocchina, messicana, palestinese, persiana,portoghese, senegalese, spagnola, sudamericana, tunisina) , sabato 22 e domenica 23 gli showcooking di Chef Kumalé, da anni protagonista del Suq; martedì 18 invece, showcooking e sfida tra i due chef dei ristoranti di Genova Gourmet Tiflis e Soul Kitchen, in collaborazione con la Camera di Commercio di Genova,
a partire da prodotti locali d’eccellenza miele e zafferano.

Le Call

Chiuse le call per il Teatro per Ristoratori e Artigiani, per Musica, Danza, Incontri e Laboratori, e per i Volontari.
Grazie ai tanti che hanno partecipato! A breve risponderemo a tutti!

Volontario al Festival

Il Suq è uno spazio fisico e culturale vissuto ogni anno da migliaia di persone. La sua popolarità è cresciuta negli anni grazie alla professionalità di uno staff motivato e da decine di volontari che ogni anno mettono a disposizione parte del loro tempo a favore del dialogo e della cultura.

Un’esperienza formativa entusiasmante che accresce le competenze dei giovani e può interessare qualsiasi persona, anche meno giovane, che voglia condividere lo spirito unico e divertente del Suq.

Gli studenti universitari possono ottenere crediti formativi, in accordo con il Dipartimento di Facoltà e i docenti.

Partner

Il 21° Suq Festival può contare su un ventaglio di partner, media partner e sponsor davvero eccezionale, sul piano nazionale e locale. Scopri i principali a questo link.

Social

Segui gli aggiornamenti, partecipa, commenta su Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #suqfest19

Informazioni e biglietti per il teatro

Informazioni sul programma e sul festival
Te l329 2054579 email teatro@suqgenova.it
Puoi acquistare i biglietti degli spettacoli teatrali, unici eventi a pagamento del Festival,
online su Vivaticket o Happyticket
Oppure al Suq Festival a partire dal 14 giugno, ore 16.30/ 21.30

Eventuali chiarimenti su riduzioni tel 329 2054579

Contatti

festival@suqgenova.it tel.+ 39. 329 2054579
#suqfest19
Fb Suq Genova Tw @suqgenova In @suqgenova

 

Dicono di noi

SUQ è la prova che non bisogna avere paura di cambiare il mondo.Marguerite Barankitse
Questo sì che è Mediterraneo... Complimenti!Predrag Matvejevic
Siete unici al mondo, siete i più bravi, davvero.Federico Rampini
Trovo che il Suq sia un'idea molto contemporanea, soprattutto perchè il mondo ha paura degli stranieri... Qui troviamo qualcosa che è stato caratteristico del Mediterraneo, e cioè convivere con diverse nazionalità e culture.Julia Kristeva
Siccome l’importante è ciò che si lascia, prima ancora di ciò che si trova, lascio qui un grande entusiasmo. Grazie, continuate così!Marco Baliani
Il Suq non é un luogo, é un’esperienza. Grazie delle emozioni!Vladimir Luxuria