Dicono di noi

Ancora una volta al Suq, sono felicissimo. Un vecchio prete di strada ha incontrato le sorelle e i fratelli di tutto il Mondo. Straordinario! Un nuovo mondo è possibile. La speranza grida più forte! L’amore unisce sempre.

Don Andrea Gallo | prete e animatore della Comunità di San Benedetto al Porto


Siete unici al mondo, siete i più bravi, davvero

Federico Rampini | giornalista, La Repubblica


SUQ è un piccolo mondo che fa pensare a come potrebbe essere bello quello grande.

Paola Capriolo | scrittrice


Mi piacerebbe che l’Italia fosse come questa bella piazza, intelligente, allegra, serena e piena di energia! Complimenti a tutti voi che mi date la spinta ad andare avanti.

Laura Boldrini | Presidente della Camera dei Deputati, già Portavoce Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati


SUQ bellissima esperienza
MeScolanza, Uguaglianza, Qualità… Mixité

Cécile Kyenge Kashetu | Europarlamentare, già Ministro per l’Integrazione


Trovo che il Suq sia un’idea molto contemporanea, soprattutto perchè il mondo ha paura degli stranieri… Qui troviamo qualcosa che è stato caratteristico del Mediterraneo, e cioè convivere con diverse nazionalità e culture.

Julia Kristeva | psicanalista e autrice


Siccome l’importante è ciò che si lascia, prima ancora di ciò che si trova, lascio qui un grande entusiasmo. Grazie, continuate così.

Marco Baliani | attore


Dedica Nadia Khiari_leggera

Nadia Khiari | disegnatrice satirica


Really enjoyed being part of the Suq Festival. Thank youuuuuuu for the lovely atmosphere and hospitality. Looooots of love!

Cigdem Aslan | cantante


Dedica Vauro_leggera

Vauro | disegnatore satirico


Il Suq è il profumo dell’animo del Mediterraneo.
Suq della rinascita, Suq del futuro. Da qui si riparte.

Moni Ovadia | artista


Al Suq mi sono sentito come a casa mia.

Mons. Domenico Mogavero | Vescovo di Mazara del Vallo


Ho scoperto il Suq. Magnifica serata tra persone vere, abbiamo parlato – credo – di libertà!

Corradino Mineo | già direttore di Rai News, attuale Deputato


Il Suq non é un luogo, é un’esperienza. Grazie delle emozioni!

Vladimir Luxuria | artista, già parlamentare


…e tutte le parole si mischiano nel SUQ in mezzo al mare. Grazie!

Ascanio Celestini  | attore


Il Suq è un mercato. Ma quello che ci si scambia qui non ha prezzo e lascia tutti più ricchi: è la comune umanità. Brava Carla, bravi tutti.

Pietro Veronese | giornalista


Nell’agorà meticcia che si affaccia sul mare, il mondo si sente a casa. E anche io col mondo! Grazie

Graziella Favaro | docente e autrice


Lunga vita al Suq. Vero momento di vita e convivenza!!!
Ho partecipato a moltissime manifestazioni di carattere interculturale, dove si parla degli stranieri, si balla sulla loro musica, si mangiano i loro cibi, ma gli stranieri non ci sono. Qui al Suq, ci sono eccome. (…) E se la parola “suq” viene usata da qualcuno, in modo spregiativo per indicare confusione, disordine, rispondiamogli che è vero: confondersi con gli altri è il solo modo per fare umanità.

Marco Aime | antropologo e docente universitario


alìbabà al suq -E.Luzzati

Emanuele Luzzati | scenografo e illustratore


A Carla e a tutto il Suq, che mi hanno regalato una serata di “riconciliazione” con la parte migliore di questo paese e della mia umanità.

Marino Niola | scrittore e antropologo


Evviva il Suq! Bravissimi tutti

Angela Terzani Staude | scrittrice


Che bellezza Genova in estate sotto il porticato antico con musiche di Africa e mediterraneo, e io che racconto le altre migrazioni di anni addietro, mentre mio figlio, figlio d’Africa, totalmente mio ma etiope, sgambetta felice per il portico genovese confondendo la sua pelle con quelle di altri mille simili a lui, simili a me.

Mario Perrotta | attore


…e quando finisce la Storia, incomincia la Vita. Siete i migliori!

Shantel | musicista


Essere al SUQ è stato un grandissimo piacere, ho apprezzato ogni cosa… Non vedo l’ora di tornare e di lavorare di nuovo con voi!

Dj Ipek | deejay


SUQ è una tenda sul mare dove si incontrano persone diverse che, sorpresa, si scoprono più uguali di quanto pensassero. Per abbattere muri e costruire ponti.

Cecilia Strada | presidente Emergency


Già il Porto Antico sa di storia, ma con tutti questi odori di spezie, queste stoffe d’oriente e queste lingue di altrove, davvero sembra un’altra Genova. Una città di nuovo marinara e levantina, che dal mare e dagli orienti ha costruito la sua fortuna e la sua cultura. Per un nuovo mediterraneo e grazie!

Gabriele Del Grande | scrittore


Dentro questa bella bolla con l’ombrello aperto. Brava Carla! Siete fantastici.

Antonio Moresco | scrittore


Ai cari amici del Suq, straordinaria tappa del viaggio senza fine di Bilal. Anzi un punto di partenza ed una soddisfazione: finalmente una manifestazione multicolore anche nel bellissimo pubblico.

Fabrizio Gatti | giornalista


Tante grazie per averci invitato al Suq luogo di libertà. La libertà va conquistata giorno per giorno. Con affetto

Loris Mazzetti | giornalista e dirigente RAI


Questo sì che è Mediterraneo… Complimenti!

Predrag Matvejevic | scrittore e docente di Letterature slave all’Università La Sapienza di Roma


SUQ: una grande fucina -cucina d’idee e di emozioni dove suoni, colori, voci e sapori s’intrecciano.

Chef Kumalé | giornalista e gastronomade


L’Italia che vorrei… grazie Carla.

Francesca Caferri | giornalista


Grazie per avermi invitato a questa bella festa. Un piacere ed un onore

Riccardo Tesi | musicista


Un mondo variegato, multiplo nell’agorà dove siamo allo stesso livello intrecciare e arricchirsi delle nostre reciproche ricchezze Viva il Suq!

Kossi Komla Ebri | medico e scrittore


W il Suq! Con affetto

Gian Antonio Stella | giornalista e scrittore


SUQ è la prova che non bisogna avere paura di cambiare il mondo

Marguerite Barankitse | Maison Shalom, Burundi


Si è sempre inquieti quando si incontra lo straniero, ma attraverso la conoscenza e la convivialità l’Altro non è più un pericolo. Con il confronto si condividono valori comuni, l’appartenenza all’umanità. Il Suq di Genova va in questa direzione… bisognerebbe che ce ne fosse uno in ogni grande città.

Fadela Amara | Vice Ministro del Governo Francese


Il multiculturalismo, il rispetto della differenza, il dialogo tra culture da concetti fondamentali di un sapere responsabile diventano pratica di comportamento, un modo di camminare, di guardare, di ascoltare, di commuoversi…E’ inutile mandare a chiedere chi recita sul palcoscenico del Suq. Siamo noi stessi, liberati da paure e pregiudizi, abbandonati alla bellezza del momento, del vivere insieme qui e ora.

Eugenio Buonaccorsi | docente di Storia del Teatro, Università di Genova


Un caloroso grazie per aver creato una meravigliosa manifestazione dove l’incontro delle culture è solo una grande ricchezza.

Kahlida El Katir | scrittrice


SUQ è un intervento di public art incentrato su un’idea di socialità

Emilia Marasco | direttrice Accademia di Belle Arti di Genova


Una finestra sul mondo. Il Suq unica manifestazione italiana dove continuare ad aprirsi sempre più al mondo e ai mondi…

Pietro Tarallo | scrittore e giornalista


Bravi tutti. Avete fatto un lavoro sukkulento!

Carlo Repetti | già direttore Teatro Stabile di Genova


Grazie per la calorosa accoglienza, è stato bello sentirsi apprezzati e stimati in questa atmosfera magica che avete ricreato.

Cinzia TH Torrini | regista


Le montagne separano…il Suq unisce! Sentendomi tanto vicino a voi dall’altra parte del Mediterraneo. Grazie per la splendida opportunità di condividere.

Francesco Manca | Senior Advisor ONU


Al Suq perchè continui sempre con questa energia…

Pippo Delbono | regista e attore


Per fortuna ci siete

Ilda Bartoloni | giornalista RAI


Con l’augurio di poter avere una Carla al vertice e una Fadela italiana

Giorgio Galli | politologo e docente di Dottrine Politiche, Università di Milano


Appena atterrata a Milano, mi sono sentita una estranea. E in un certo senso una fuoriuscita. Brutta sensazione. Poi al Suq ho ritrovato quell’Italia che conoscevo e in cui ero cresciuta. Strano vero? Poi mica tanto. Ero di nuovo sulle rive del Mediterraneo. Grazie.

Paola Caridi | scrittrice e giornalista


Molto bello. Ci si sente in famiglia. Una bella famiglia.

Filippo Landi | giornalista RAI


A Carla, a Valentina, a tutto il Suq un grazie grande, grande, grande. E’ un viaggio meraviglioso tra la gente di tutti i continenti. Un abbraccio

Don Andrea Gallo | prete e animatore della Comunità di San Benedetto al Porto


Il Suq è una speranza, una scommessa, un destino.

Giulietto Chiesa | giornalista e scrittore


Alle amiche e agli amici del Suq, un incontro felice tra le culture. Grazie!

Amara Lakhous | giornalista e scrittore


Genova, c’ero già stato per il festival della poesia. E’ stato quindi con piacere che ho accettato di partecipare al SUQ per parlare della situazione in Tunisia. Avevo visto delle fotografie, ma la realtà del SUQ va al di là della foto promozionale. Non immaginavo di trovare una specie di ponte sul mare, dove in poche centinaia di metri quadri si sfiorano diverse culture, sotto forma di dibattiti, incontri, musica, danza, teatro e chiaramente cucina. Nel cuore di questo patchwork, ho sentito quanto la separazione fra gli uomini sia artificiosa e quanto la loro naturale unione sia necessaria. L’interesse per la situazione tunisina da parte di un pubblico numeroso e caldo, mi ha ridato energia per continuare. Per questo momento magico di bellezza e felicità, ringrazio tutti gli organizzatori del SUQ, in particolare la mia amica Carla, nonché il mio collega-poeta italo-francese Thomas che si è dedicato alla traduzione simultanea. Un ultimo desiderio? Ritornare il prossimo anno per dire quanti frutti hanno prodotto i fiori della primavera tunisina e rituffarmi nel calore umano della differenza diventata diversità.

Med Sgaier Awlad Ahmad | poeta della rivoluzione tunisina

Dicono di noi

SUQ è la prova che non bisogna avere paura di cambiare il mondo.Marguerite Barankitse
Questo sì che è Mediterraneo… Complimenti!Predrag Matvejevic
Siete unici al mondo, siete i più bravi, davvero.Federico Rampini
Trovo che il Suq sia un'idea molto contemporanea, soprattutto perchè il mondo ha paura degli stranieri... Qui troviamo qualcosa che è stato caratteristico del Mediterraneo, e cioè convivere con diverse nazionalità e culture.Julia Kristeva
Really enjoyed being part of the Suq Festival. Thank youuuuuuu for the lovely atmosphere and hospitality. Looooots of love!Cigdem Aslan
Siccome l’importante è ciò che si lascia, prima ancora di ciò che si trova, lascio qui un grande entusiasmo. Grazie, continuate così!Marco Baliani