CertOSA Quartiere condiviso, progetto vincente

marzo 14, 2019 Blog 0 Comments

Da maggio 2019 a novembre 2020 ci potremo incontrare spesso in Val Polcevera, al Mercato Comunale di Certosa. Ci fa molto piacere. CertOSA Quartiere condiviso è risultato tra gli 11 progetti vincitori, di cui tre nel territorio ligure,  del Bando CivICa  di Compagnia di San Paolo (116 le candidature). Finalità del Bando promuovere la partecipazione dei cittadini attraverso l’innovazione culturale e la riqualificazione di spazi urbani: parchi, musei, teatri…
Insieme ai partner del Progetto, anzi stimolati da loro, abbiamo scelto di partire da un mercato. E non a caso. Intorno all’idea di mercato come luogo di incontro, di scambio per eccellenza è nato il Suq che da 20 anni è il simbolo di una integrazione possibile tra genti e culture, in cui  artigianato, cucine, merci, arti performative concorrono a restituirci l’impressione, di “un piccolo mondo che fa pensare a quanto potrebbe essere bello quello grande” (cit. Paola Capriolo).
E’ successo alla Loggia di Banchi, dove è nato, poi dal 2004 a Piazza delle feste, nel 2015 a Milano, a Fabbrica del Vapore. Per CertOSA non allestiremo la scenografia, ma ci adegueremo alle caratteristiche del Mercato e del quartiere per dare vita a momenti di condivisione, di narrazione, iniziative di recupero della memoria del quartiere, performance collettive, week end di festa.  Molto più di un Festival, un percorso articolato e aperto alla collaborazione di tante realtà del territorio.

La cultura per riscoprire il senso di comunità

Una sfida avvincente mettere radici in una periferia sensibile come la Valpolcevera, dove il bisogno diffuso di riscoprire il senso di comunità, si è amplificato dopo la tragedia del Ponte Morandi. Il nostro impegno teatrale e interculturale è da sempre indirizzato a favorire l’inclusione sociale, la partecipazione di fasce di popolazione solitamente emarginate, percontrastare i fenomeni di disgregazione sociale; nel Progetto ci saranno azioni rivolte a tutti, dai bambini alle persone anziane, che a Certosa sono la maggioranza, e che spesso vivono in solitudine.
Il Mercato Comunale sarà una casa dove abitare insieme, e si comincerà a maggio con Open Day di confronto e ascolto delle voci dei cittadini.

I partner e il  territorio

Il Progetto ha visto da subito il coinvolgimento di alcuni partner fondamentali: in primis il Municipio V Valpolcevera del Comune di Genova  e l’Associazione Meglio Insieme Onlus, poi la Cooperativa ASCUR, il Consorzio Mercato Certosa, il Comitato Casa del Migrante ecuadoriano, con cui il Suq ha un consolidato rapporto di collaborazione e che può garantire il rapporto con le comunità migranti del territorio,  in maggioranza provenienti dall’Ecuador.
Importanti collaborazioni sono quelle con la Rete Italiana di Cultura Popolare, con l’associazione Forevergreen FM o ancora con Gruppo Spontaneo Trallalero. Ma saranno coinvolti anche il Comitato Liberi cittadini di Certosa e il Comitato Sfollati Ponte Morandi.

CertOSA con noi

C’è una citazione del filosofo Andrea Tagliapietra che ci ha ispirato e ci ispira:

Il luogo è qualcosa che ha a che fare con la memoria, con le emozioni e con il desiderio. I luoghi sono una trama intessuta di rapporti;  stanno alla storia vissuta, come lo spazio sta al tempo cronometrato. I luoghi si riconoscono, si odiano e si amano, gli spazi semplicemente si misurano“.

Restituire al Mercato Comunale di Certosa la centralità di un luogo che possa essere trama di relazioni, oltre che spazio commerciale, nella tradizione dei mercati e delle fiere di una volta, anche dalle nostre parti non solo nei suq mediorientali.  Un impegno grande ma non impossibile, si comincia a maggio con il lancio pubblico. #CertOSA con noi anche tu!

Carla Peirolero
Direzione Suq Festival e Teatro

#Certosa #Valpolcevera  #BandoCivica #CompagniaSanPaolo #innovazioneculturale